venerdì 25 giugno 2010

Artattack TV - la web tv del festival

ArtAttack summer Festival on news spettacolo



News - Varie

CONDIVIDImyspacegooglediggtwitterdelicious
invia ad  un amicoversione  per la stampa

25 Giugno 2010 ore 11:51

ARTATTACK SUMMER FESTIVAL Festival eterogeneo di musica, arti visive, teatro e performance 9/10/11 LUGLIO corso Umbria, 59 Torino


ARTATTACK SUMMER FESTIVAL Festival eterogeneo di musica, arti  visive, teatro e performance 9/10/11 LUGLIO corso Umbria, 59 TorinoFestival eterogeneo di musica, arti visive, teatro e performance
9/10/11 LUGLIO, corso Umbira 59 Torino

Il Comitato organizzatore presenta L' ArtAttack summer Festival, una piazza delle arti immersa nel verde, dove la musica farà raccogliere le persone, le mostre saranno scenografia degli spettacoli, la parola in prosa e il teatro un lento incedere attraverso suoni ed immagini proiettate .

In Collaborazione con GLBT Festival Torino, FESTIVAL CINEMAMBIENTE di Torino, Associazione culturale Bottega e Bottoni, Associazione Arcigaytorino, Studenti Indipendenti, Associazione culturale Il Cerchio di Gesso, Bordergate, Papilli io parlo eco, Dorodesign, Associazione Formiche operaie, Amnesty International, Associazione la Jungla, El Santo Team Torino, Associazione La Goccia, Associazione bici&dintorni ,Altereva .

Maggiori informazioni su
www.artattacksummerfestival.it

Festival Eterogeneo di musica, teatro, arti visive e performance.

Festival Eterogeneo di musica, teatro, arti visive e performance. Ci saranno esposizioni, esibizioni e tante altre cose. Tra queste il live dei Poor Man!http://www.artattacksummerfestival.ithttp://www.facebook.com/ArtAttacksummerFestivalTorinohttp://www.myspace.com/poormanstyle26: "Festival Eterogeneo di musica, teatro, arti visive e performance. Ci saranno esposizioni, esibizioni e tante altre cose. Tra queste il live dei Poor Man!

http://www.artattacksummerfestival.it/
http://www.facebook.com/ArtAttacksummerFestivalTorino
http://www.myspace.com/poormanstyle26


Poor Man Style band live@ Artattack summer festival"

Artattack Summerfestival - Programma




.
Teatro a cura di
IMPROLEDI'
REGULA IDEA WAGNER
GIORGIA GOLDINI
ARIA COMPLESSA
TEATRO SALTAPASTI


IMPROLEDI'
IMPROVVISAZIONE E........
Sabato 10 Luglio ore 21,45
IMPROLEDI' nasce agli albori del 2004 da un gruppo di amici, conosciutosi all'interno di una scuola di improvvisazione teatrale di Torino. Le persone che vi prendono parte hanno alle spalle percorsi artistici diversi, che comprendono scuole di teatro, come ARTEDRAMA di Moncalieri, ACCADEMIA ATTORI di Rivoli e la scuola di Sergio Tofano a Torino, stage e corsi di approfondimento in varie discipline artistiche come Comicoterapia, Magia, Clownerie, Giocoleria, Scrittura comica, Mimo e Pantomima ecc., nonché esperienze nell'animazione con bambini e con adulti.
Il tutto con il comune denominatore dell'improvvisazione teatrale.
Questa pluralità di esperienze ha creato le premesse per sperimentare inizialmente momenti di animazione pura ed in seguito allestire uno spettacolo, fondendo aspetti classici di teatro recitato ad elementi di improvvisazione con il coinvolgimento del pubblico, ottenendo così un prodotto adattabile a molteplici occasioni e sempre diverso. Nostra protettrice, nonché musa ispiratrice, è Improledì, la nostra mucca mascotte.

IMPROLEDI' è un sogno ad occhi aperti....
una finestra sul mondo che vorremmo...
il piacere di emozionarsi......
la voglia di mettersi in gioco.

Tutto questo ci fa sentire vivi,
consapevoli che un mondo migliore
comincia dalla più semplice delle grandi cose...
un sorriso
www.improledi.it


REGULA WAGNER
PAESAGGI SONORI
Venerdì 9 Luglio ore 21,00
In regula idea wagner la contemporaneità à elemento essenziale della creazione artistica. nelle sue composizioni non vi à conservazione, ma ricerca, metamorfosi. la batteria stessa à trasformata. gli elementi tradizionali lasciano spazio a strumenti rigenerati da pezzi ritrovabili nella quotidianità dei gesti, della casa, della cucina, del lavoro, della strada. così nelle sue performances: il pubblico, i rumori esterni, l'energia del luogo, fattori che creano l'unicità di quel momento, vengono accolti entrando a far parte delle sue instant composing.
"Paesaggi Sonori"
é il frutto di un profondo ascolto interiore e dell'intorno, urbano e naturale, che viene trasformato in musica.
Musica del presente contemporaneo, intrisa di contraddizioni della società attuale, di interrogativi sulla storia e richiami ad archetipi femminili che propongono al pubblico turbamento per il futuro, ma anche diversi orizzonti possibili.
Difficile con un testo descrivere la musica di regula idea wagner che, come ogni musica, va innanzitutto ascoltata, si puà allora accogliere una sollecitazione - che lei offre prima di tutto a se stessa e che rivolge anche al pubblico citando joelle léandre - take a risk, surprise yourself e andarla ad ascoltare dal vivo.
( susi monzali )

nata a san gallo, svizzera il 3 giugno 59 cantava prima di parlare
segno zodiacale: musicista nomade, ascendente: cacciatrice di suoni, ritmi e rumori su vari strumenti;
studi di pianoforte e batteria
http://www.ideabatteria.it/


GIORGIA GOLDINI & BOTTEGA BOTTONI
IOLE MARIPOSA
Sabato 10 luglio ore 19
Uno spettacolo che vuole rassicurare i nostri cuori infranti, dicendoci che anche se fa male poi passa, che anche se non sembra esserci via d’uscita poi la via d’uscita c’è, perché dopo una caduta c’è sempre una salita, e poi una curva, e poi delle scale, e poi un piccolo dirupo, e ancora un grande guado, e poi un muretto, delle buche, un cespuglio, delle rapide, qualche rovo e poi finalmente… JOHN.

Non mancheranno i tortelli di pavone, le ali di panda fritte,le polpette di merda,il pasticcio di piselli ripieni e ...

E' una progetto Bottega Bottoni e collaborano all'idea:Giorgia Goldini, Chiara Cusani, Aidi Tamburino,Catherine Chanuoux, Agotino Nardella e Libellulart.

Giorgia dice di sè...Sono alta 1.50 precisi, ma ultimamente ho tagliato i capelli e mi sono slanciata. Mi sento in grado di cucinare qualunque cosa minerale, vegetale o animale. Ho deciso di farmi degli occhiali nuovi da svista. Mi piacerebbe vivere dentro la pubblicità della Findus soprattutto per l'abbinamento dei colori. Sto costruendo un ventilatore grossissimo che toglie i pensieri facendoli volare via dai capelli. Forse ho capito il senso del "non so": non lo so. Mi piacerebbe andare in vacanza in apnea. In genere sono una che preferisce la malinconia. Mi piacerebbe essere azzurra con i capelli del colore del crodino. Da quando il cuore mi si è rotto lo tengo in tasca in un sacchettino di plastica, ma non fa impressione. Cerco di far uscire il cappello dal coniglio. La mia prima passione è il teatro, ma devo dire che ho una passione smisurata anche per gli SPORT.. tutti! Esclusi quelli in cui ci si sporca di terra o fango, peggio ancora di cacche varie di aminali ammaestrati, mi piacerebbe dire che amo stare sdraiata in spiaggia a prendere il sole, ma lo sanno tutti che il sole fa male e invecchia la pelle.. io però mi sento sportiva d'animo. va bene?
http://www.myspace.com/goldgiorgia


ARIA COMPLESSA & CERCHIO DI GESSO
DAGON, ASCOLTANDO H.P. LOVECRAFT
Venerdì 9 luglio ore 24,00
a passione per Lovecraft e l'attrazione per il fantastico mondo di questo scrittore, la tessitura psicologica dei suoi soggetti, delle paure e dei misteri dell'inconscio può fornire stimoli artistici più che reali tanto da sperimentare una sonorizzazione di un suo racconto! Da qui “Lovecraft da ascoltare”
Un radiodramma......tuttavia un radiodramma dove la voce non è unica protagonista ma strumento solista riccamente accompagnato da un'orchestra di oggetti sonori ricavati da tecniche diverse. Sintesi, elaborazioni di suoni concreti e voci modulate e sovrapposte che accompagnano il racconto e sottolineano elementi chiave della lettura di “Dagon”.

Lo spettacolo nato da un progetto per il Conservatorio "Verdi" di Torino è ora elaborato e adattto per una versione “Live” per elettronica e attore all'interno di “Aria Complessa” in collaborazione con Vincenzo Di Federico (attore e parti vocali).

"E' uno che si gode la vita, come tutti quelli a cui è risparmiata la malediazione dell'intelligenza".
Componenti: Adriano Vecchio e Vincenzo Di Federico


TEATRO SALTAPASTI
LUCCIOLE PER LANTERNE
I Saltapasti sono innanzitutto un gruppo di amici appassionati di teatro.
I valori che ci ispirano oggi sono gli stessi di quando, nel 1996, alcuni di noi hanno cominciato ad avvicinarsi a quest'arte: ci proponiamo di promuovere il teatro come strumento di aggregazione, cultura e interesse per coloro che desiderano cimentarsi nella rappresentazione di spettacoli con adeguata preparazione e serietà.
Le porte della compagnia sono sempre aperte a chi desidera portarci la sua esperienza e il suo entusiasmo. E in particolare siamo attenti a coinvolgere e stimolare il mondo dei giovani, convinti come siamo che il teatro non sia solo una scelta di vita, ma anche un modo di crescere.
www.saltapasti.com
Suoneranno all'ArtAttack summer Festival
POOR MAN STYLE
BANDA SPESSOTTO
SIMBIOTIKA
DJ ENTROPY
ROOM 49
DJ CIAFFO
DANIELA MARTINI
PRISMA
BRADY & LUCAMPIONE
CHIAVE DI ES
VACANZA DI MUSICA LIVE
FRADIAVOLO
LOOP DUO
AFRICVS

POOR MAN STYLE
REAGGAE+MUSIC+BAND
Sabato 10 luglio dalle 22,00
Torino è un epicentro importante per tutta la musica underground, in particolar modo per il reggae e l'hip hop; pensiamo un attimo ad esempio a Left Side, gli Atipici, Double S. per l'ambito rap e la storica formazione reggae foundation degli Africa Unite, da ormai più di vent'anni sulla scena.
Proprio in questa prolifica scena nascono i Poor Man Style, tre ragazzi di Torino che hanno realizzato il loro primo album per la loro etichetta 26 Distretto. I padrini supervisori del progetto sono nientemeno che Bunna e Madaski, degli Africa Unite appunto.
Il progetto nasce nel 2005 grazie all’incontro dei gusti musicali di tre persone già impegnate musicalmente. Le due voci del gruppo (Koma e Livio) condividono i palchi dal 1995 grazie al gruppo hip hop “Funk Famiglia” uscito nel 2000 con l’album “Riconoscilo dal suono”, mentre il terzo dei Poormanstyle (Natty dub), dj dal 1997, decide di dedicarsi prima alla produzione di basi hip hop con il nome di Dub Lemah, per poi perfezionare la propria conoscenza musicale frequentando il corso di Composizione elettronica al Conservatorio di Torino. La comune passione per la musica reggae porta nel 2005 i tre a decidere di iniziare la carriera del sound system e successivamente ad incidere un album. A distanza di poco meno di due anni il prodotto è terminato e vede la collaborazione di alcuni giovani musicisti amici, oltre che di personaggi di spicco coma Bunna (Africa Unite), Emanuel Miller, giamaicano nato a Kingston e trasferitosi a Torino, Sly (Atpc), Lulu (Downtown rebel), White mama (The Rootscall). La particolarità del prodotto sta nell’unione armonica tra le attitudini ragga-rap delle voci e le composizioni reggae/elettroniche del producer, unite ad un intenso lavoro di missaggio e arrangiamento condotto dagli stessi insieme con Adriano Vecchio, oltre che da Madaski (Africa Unite) per due brani. Attualmente il gruppo è impegnato a preparare il live in modo da poter solcare i palchi sia come sound system sia come vera e propria reggae band.


LA BANDA SPESSOTTO
VINICIO CAPOSELLA TRIBUTE
Sabato 10 Luglio ore 22,00
La passione per la musica, la recitazione, la poesia e per l’arte, nelle sue mille forme, ha fatto si che due amici di vecchia data, un po’ per gioco e un po’ per piacere, siano riusciti nell’intento di rendere omaggio al grande Maestro: "Vinicio Capossela".

COMPONENTI: 1. MASSIMO LEPRE voce/chitarra acustica 2. GIUSEPPE CUZZILLA tastiere 3. MATTEO RAVIZZA basso elettrico/contrabbasso 4. EDOARDO ACCORNERO sax contralto/tromba/cori 5. MATTEO GROSSO flauto traverso/tromba/ocarina/cori 6. SAURO FERRARIS chitarra elettrica 7. ALBERTO SILENGO batteria 8. RUDY CALABRESE percussioni con la banda collabora abitualmente in qualità di arrangiatore e turnista DAVIDE CALABRESE

La Banda Spessotto è un collettivo musicale formatosi nel corso del 2006, unito dall’idea di rendere omaggio a Vinicio Capossela. Sul palco otto musicisti in grado di rievocare alla perfezione le atmosfere dei concerti dell’artista italiano, a partire dalla somiglianza straordinaria della voce del cantante Massimo Lepre con quella di Capossela, fino all’utilizzo di costumi di scena e alla presenza di momenti recitati e intermezzi folkloristici.


DIDIE CARIA fest Alessio Sanfilippo e Damir Neffat
MUSICA D'AUTORE
Sabato 10 Luglio ore 01.00

Didie Caria nasce a torino nel 1980 , dopo una lunga formazione musicale e di teatro-danza, insieme tra gli altri ad il Reverendo Lee Brown , Carl Anderson , Tony Bungaro , Stefania Lo Magli , Masaki Ivana , Raffaella Giordano , Michela Lucenti aprile , Donna McElroy , Dennis MontgomeryIII della Berklee College of Music , Judith Malina (Living Theatre) ed ad una ancor più sorprendente attività concertistica tra cui:
-dal 1997 corista/solista nella "Freedom Family" diretta dal Rev. Lee Brown con cui partecia al tour in Giappone nel 2000, e dal 2002 ad oggi alle tournée internazionali “I've got to move tour” con date in Italia,Spagna, Germania , Ungheria , Olanda e Repubblica Ceca;
-collabora fino al 2001 col gruppo The Spirit & Soul Singers diretto da Aurelio Pitino col quale si presenta nel Novembre del '99 e 2000 al festival "Jubilmusic";
-2001 organizza, produce e interpreta , nella parte di Giuda, un rifacimento del Musical Jesus Christ Superstar;
-nel luglio 2003 apre al Chico Boom Festival il concerto di The Roots;
-nel 2003 vince il Gospel Jubily Festival come cantautore con Lucia Rapisarda;
-nel 2006 esce il primo album “Cerchi sulla sabbia”e incomincia la collaborazione con il chitarrista jazz Max Carletti (attivo da quindici anni nella scena italiana e quest'anno in touneè con Eugenio Finardi);
-dal 2007 lavora inoltre nel teatro-danza nella produzione di “Per Sempre” per il Teatro Stabile di
Torino;
-collabora con la Fondazione Teatro ragazzi e giovani come consulente musicale per lo spattacolo “Grund” in scena da Aprile '08 e lavora in qualità di doppiatore/
cantante a Telecitta Studios per sigle e cartoni animati quali “Chowder”, “Jimmy out of
Head”, “Muppets” ecc.. in onda su Disney Channel e Cartoon Network;
termina nel maggio 2008 la composizione del nuovo album IL LADRO DI STORIE.
E' finalista al Premio Lunezia, Lennon Festival e musicultura nel 2009.
Nel 2010 esce Se lo vuoi singolo del nuovo album di Dj Jad e attualmente è a New York per cantare in numerosi open mic.


SIMBIOTIKA
SIMBIOTIKA PROJECT
Venerdì 9 luglio dalle 21,00
Simbiotika è il progetto crocevia di quattro esperienze umane e artistiche differenti.
Il suono e il ritmo delle percussioni,della ricerca timbrica,del piano e dell'elettronica,in simbiosi con una voce ricca di sfumature,ponte fra Occidente e Oriente.
Le mani che esplorano lo strumento madre,il tamburo,dialogano con le emozioni veicolate dalla voce umana e con il suono degli strumenti di sintesi,espressione del desiderio di andare sempre oltre,di immergersi nella molteplicità del conosciuto per raggiungere l'incognito.
L'identità culturale,la differenza e la diffidenza,la certezza che porta alla morte nell'atrofia del non movimento,sfumano e si dissolvono.
Un viaggio onirico e poetico,interiore ed esteriore,biografia del nostro tempo,incontro di mondi e culture illusoriamente distanti

Componenti: Maurizio Murgia percussioni, Pepe Sanna percussioni, Simona Storobelea voce
http://www.myspace.com/simbiotika.project


DJ ENTROPY
DJ SET
Venerdì 9 luglio dalle 22,00
Il ritmo come energia e movimento razionale rende forti e sicuri i piedi sulla terra. Dolci, profonde e struggenti voci di archi illuminano l’anima che si libera; diventano nere come una notte senza luna, melodie senza speranza nel buio sotto terra. Frequenze da modellare e umanizzare equalizzando le emozioni. Contrasti profondi si intrecciano tra idee che diventano complementari, la Diversità è illusione in un mutamento perpetuo diventa altro da se attraverso il confronto e un nome più non ha rinascendo così in una nuova idea.


ROOM 49
DJ SET FULL-ON
Venerdì 9 luglio ore 24,00
Room 49 propongono un dj set basato sui ritmi incalzanti della goa trance e del full on, ispirandosi ai maestri della scena goa di metà anni 90, da zodiac youth ad hallucinogen, i due dj, costruiscono ogni pezzo con una complessa tessitura di suoni e rumori in un potente arazzo caleidoscopico spingendo gli ascoltatori in uno stato di trance collettiva nella quale il rave diventa la celebrazione e l’offerta nel nome della dea tecnologia, ridefinendo gli stilemi del rituale tribale.

Componenti: Phebon Access Virus TI (mente del progetto ritualistic ambient Mord, e già presente sulla compilation techno edita dalla label Out Of Orion con il pezzo “ le onde di Gaia”)e Alal( mente del progetto elettro dark SantAAgostino)


DJ CIAFFO
HIP HOP/SKA
Venerdì 9 luglio dalle 22,00
Scratcher e produttore torinese, attivo dal 1997.
Inizia il suo percorso musicale appassionandosi alla cultura Hip Hop, fino a lavorare con i massimi esponenti della scena italiana. Si innamora dell'arte dello scratch e l'incontro con dj Gruff e le collaborazioni in giro per l'italia rafforzano e migliorano le doti di turntabler.
Con Dj Tosse viene alla luce il primo disco autoprodotto e successivamente altri due album caratterizzati da un mix di scratches, funky, hip hop, reggae e jazz.
Nel 2000 inizia a produrre musica, sonorità legate al genere hip hop, ma spesso con accenni e sperimentazioni verso altri generi.
Nel 2005 collabora con i Tiromancino e nel 2006 entra a far parte della band Persiana Jones uno dei gruppi più riconosciuti a livello internazionale del genere ska
In più di dieci anni di carriera, è spinto sempre dalla stessa emozione, la passione per la musica e per tutti gli strumenti che siano in grado di generarla.

Suona con i Persiana Jones, Garamanti Urbe, Beat Holes, Barrio.


DANIELA MARTINI
BOSSA NOVA
Venerd' 9 luglio dalle 19,00
Cantante jazz, moderno e bossa nova, nasce ad Ancona dove dal 1993 al 1997 è stata allieva di Isabella Celentano per poi proseguire gli studi al Centro Jazz di Torino, che ha frequentato fino al Giugno 2006, seguendo i corsi di teoria, armonia, tecnica vocale e improvvisazione. Nel 2005 fonda con Adriano Vecchio il duo Quiriri e il quartetto Alma Brasileira ( Latin Jazz, Bossa Nova e Samba - www.myspace.com/almaquiriri) Nel 2009 ha curato la colonna sonora del cortometraggio “Una lezione d'amore” di Tamara Brazzi. Collabora e si esibisce inoltre con Barrio v.c.f., Fra Diavolo, In Vivo Veritas, Giancarlo Gulino


PRISMA
Domenica 11 luglio dalle 22,30
2006 L’idea Esprimere attraverso musica e parole i propri sogni, le proprie emozioni, le proprie speranze. Paolo e Alessandro Romeo scrivono “Utopie” la loro prima canzone.
2008 Due anni dopo Come il titolo del secondo album di F.Guccini, nasce il gruppo dei Prisma formato da quattro elementi basso, due chitarre, batteria. E proprio al mondo dei cantautori che il gruppo s’ispira (Guccini, Ligabue, Modena, Nomadi) con l’intenzione di esprimere un diverso modo di raccontare esperienze vissute. I Prisma prendono così forma, descrivono il loro vissuto quotidiano con parole e musica. Una forte base d’ispirazione dei testi dei Prisma proviene dall’esperienza “Estate Giovani R.Buracco” non solo un centro estivo ma una possibilità per stare insieme, basata sulla convivenza, la condivisione e l’incontro con l’altro. All’interno di questa convivenza fuori dalla solita quotidianità, s’inizia spesso a vivere senza le solite abitudini, ma con la spontaneità di scoprire le altre persone. Attraverso la conoscenza, il vivere quotidiano e la progettazione di piccoli eventi artistici con bambini e ragazzi nascono spunti e idee che trasformano emozioni, sensazioni e stati d’animo, in canzoni.
2009 Dopo due anni di soddisfacenti uscite live (Concerti per Emergency ad Ivrea e in vari locali del Canavese), i Prisma decidono nel giugno 2009 di registrare il loro primo Cd, otto canzoni, un concept album che è anche la colonna sonora di uno spettacolo teatrale, che in collaborazione con l’Associazione L’Arvicola onlus il gruppo rappresenta e porta in “tournée” in Canavese.
2010 Dopo numerosi concerti invernali, con l'arrivo della primavera 2010 entra a far parte un nuovo componente ( Andrea Nejrotti ) data la necessità del gruppo di esprimere al meglio i propri brani attraverso l'uso di pianoforte, tastiere e fisarmonica. I PrismA si avviano dunque al perfezionamento ( forse definitivo ) della propria identità musicale.


BRADY & LUCAMPIONE
DANCE HALL DA TARANTOLA SOUND A TORINO POSSE
Sabato 10 luglio dalle 22,00
Qualcuno ricorderà agli inizi degli anni 90 - erano i tempi della «Pantera» - la Torino Posse, detta anche «TO.SSE».
Era un collettivo reggae formato da membri sciolti di Africa Unite, da Paolone Aka Ferrari e da diversi altri giamaicani del Piemonte, tra cui Luca Valli detto «LuCampione».
Ecco rifarsi vivo il nostro Valli e la sua selezione di Reggae classico ed elegante in compagnia di Brady alla voce.


CHIAVE DI ES
PROGRESSIVE SPERIMENTALE
Domenica 11 luglio dalle 22,30
Nel dicembre del 2004 Alessio Pellegrino e Dario Scopesi, dopo due anni di esperienze musicali maturate insieme nella provincia di Imperia in gruppi pop/rock (cover e pezzi propri), trasferitisi a Torino decidono di iniziare un nuovo progetto musicale. L'idea è quella di creare un repertorio di brani originali, senza focalizzarsi su uno specifico genere, ma spaziando tra diversi stili (post rock, hard rock, progressive rock, funky, fusion, jazz), facendoli confluire in una matrice sperimentale. Ai due si uniscono Luca Restagno e Andrea Paraboschi. Nascono così i Chiave di Es.
All'inizio del 2006 i Chiave di Es rivedono il loro repertorio, modificando alcune parti delle vecchie canzoni e scrivendone di nuove. Questo periodo vede la band esibirsi dal vivo in numerosi locali torinesi e la partecipazione a diversi concorsi per band emergenti, tra cui spiccano la semi-finale a "RockintheWeb" e il terzo posto all' "Ovesfest 2007" di Grugliasco e la vittoria del concorso “Rainbow on the rock” nel giugno del 2008, la vittoria della finale regionale di Rock Targato Italia 09 e ancora la recente vittoria del Kallio Festival 09 di Salza di Pinerolo.
A Marzo del 2008 ha visto la luce il primo EP dei Chiave di Es intitolato "Satura Lanx".

"Chiave di Es” è giocato sull’accostamento del termine Chiave, utilizzato sui pentagrammi in musica per indicare l’altezza dei suoni riportati, e il termine Es, che ricorda per la sua brevità una nota musicale (Do, Re, Mi etc), ma si riferisce l concetto di Es di Sigmund Freud, volendo, in qualche modo, rappresentare il processo di identificazione-soddisfazione dei bisogni che suscita l’ascolto della musica nell’essere umano.

Componenti: ALESSIO PELLEGRINO - Chitarra/Tastiere/Seconda Voce DARIO SCOPESI – Basso, LUCA RESTAGNO – Chitarra/Voce, DAVIDE PAPARELLA - Batter


CLAUDIO BONADE', NICO DI BATTISTA,GIANLUCA FUIANO
VACANZA DI MUSICA LIVE
Venerdì 9 luglio dalle 19,00


FRADIAVOLO
Domenica 11 luglio dalle 19,00
FraDiavolo,al secolo Andrea Calabrò,è un torinese e come buona parte dei torinesi è figlio di meridionali.
Ha da qualche anno passato la trentina ma probabilmente non se ne è ancora accorto perchè continua a vivere con la testa allegramente tra le nuvole.
Ha da sempre la passione per la musica a cui si dedica fin dall'età di otto anni prendendo le prime lezioni di chitarra con il maestro Paolo Leombruni. Insoddisfatto dell'impostazione classica a diciassette anni si iscrive alla scuola civica per studiare chitarra jazz con il maestro Mario Petracca fino al 1995.Da allora suona il basso,la chitarra e le percussioni in diverse situazioni dal jazz al rock al folck,sempre però al livello dilettantistico.
Il progetto FraDiavolo nasce circa un anno fa con la demo "comediavolo" (interamente registrata in casa)in cui raccoglie le idee di anni di musica e scopre di avere una bella voce da cantautore.Inizia quindi ad esibirsi nei locali della città (Kalimba,Manhattan,Lapsus etc.) riscontrando una buona risposta del pubblico che lo spinge a registrare una nuova demo che chiamerà PRESA DIRETTA poichè non è altro che la ripresa diretta di un concerto a porte chiuse, negli studi Imaginaproduction di Torino, a cui partecipano tutti i suoi più cari amici e fun.Presta inoltre tre dei suoi brani per la colonna sonora del corto "Una lezione d'amore" di Tamara Brazzi che vengono prodotti da Adriano Vecchio allo studio Seven con la partecipazione di In Vivo Veritas e Daniela Martini.
Attualmente,oltre a comporre e cantare le sue canzoni in giro per la città,suona il basso nel nuovo progetto "DNStree" di Stefano Danusso con il batterista Fabrizo Sanna e studia da autodidatta il flauto traverso


THE LOOP DUO
ACUSTICO/SPERIMENTALE
Venerdì 9 luglio dalle 22,00
EMILIANO DEFERRARI
Frequenta la scuola jazz del Louisiana Jazz Club di Genova, dove, sotto la guida dei maestri Alex Armannino, Giampaolo Casati e Piero Leveratto si immerge nello spirito della musica improvvisata e dell’armonia moderna, arrivando presto a suonare con formazioni jazzistiche nello stesso importante club genovese e uscendo dalle mura cittadine con il Guitar Ensemble del suo maestro Alex Armannino. Tra il 2001 e il 2004 come tecnico del suono, cura la qualità audio dei concerti dei Real Dream e prepara nuovo materiale per un progetto solista nel suo studio di registrazione di Genova e, successivamente, a Roma.Nel 2005 compone le musiche per la performance di teatro-danza La Pacchiana con le coreografie di Emanuela Mondiello. Attualmente collabora con il chitarrista e compositore Adriano Arena, portando in giro per l’Italia “The Loop Duo” un concerto/spettacolo dove funk, prog, classici italiani e musica improvvisata si fondono tra riff graffianti e assoli vocali e di chitarra.Tre nuovi lavori registrati al Rhome Recording Studio di Roma attendono una prossima pubblicazione.

ADRIANO ARENA
Comincia gli studi della chitarra elettrica nel 1991 suonando, parallelamente, in numerose cover-bands locali. Seguito dal chitarrista ENRICO PINNA, approfondisce le conoscenze musicali in ambito jazz e fusion. Successivamente si orienta verso creazione di uno stile personale, dedicandosi alla cura della qualita' del suono e introduce l'utilizzo della chitarra synth. Dal 2007 collabora stabilmente con ERIKA CELESTI in duo acustico/elettrico,proponendo sia un tributo a Sting e Police,sia un progetto parallelo che va a toccare la storia del rock dagli anni 70 ai giorni nostri,anche qui con l'ausilio di loopstations sia per la chitarra che per la voce. Attualmente e' insegnante di chitarra elettrica presso le scuole genovesi ROLAND MUSIC SCHOOL e DRUMCLUB GENOVA
Dal Maggio 2008 e' endorser per le casse "DINO'S GUITARS".


AFRICVS
AFRO BEAT TERAPEUTICA E DI FACILE ASCOLTO
AFRICVS…come un tempo veniva chiamato il vento proveniente da sud, dall’Africa. Così noi cerchiamo di far arrivare con la nostra musica un caldo impeto di vento col quale avvolgere chi ci ascolta e portarlo a danzare e cantare con noi.
.. Non solo negli spettacoli afro, ma parte degli AFRICVS li trovate anche come percussionisti per i corsi di danza afro del Cus Torino e Silvan SchoolDance. Gli Africvs dal 2005 si esibiscono in locali e festival di artisti di strada. A volte capita di creare improvvisati concerti per le vie della città o nei parchi, con un pubblico anch’esso improvvisato ma sempre partecipe e divertito. Special thanks to Fiorenzo, Elio, Raffaella Noto e Fede. Gli Africvs sono:
alle percussioni: Alessandro, Davide, Paolo, Rodo e Federica;
alle danze: Alice, Angilù, Erika, Nene, Sissi, Simina, Simona e Paola.
L'ArtAttack summer Festival Associazioni:
IN VIVO VERITAS
OFFICINE CORSARE
LA GOCCIA
CINEMAMBIENTE
GBLT FESTIVAL
BOTTEGA E BOTTONI
ARCYGAY
COLLETTIVO ALTEREVA
IL CERCHIO DI GESSO
BORDERGATE
PAPILI
MUTABILIS
FORMICHE OPERAIE
LA JUNGLA
EL SANTO TEAM
LA NOTTE DEL LAGO NERO
BICI & DINTORNI
AMNESTY INTERNETIONAL

IN VIVO VERITAS
L’Associazione nasce nel gennaio 2008 con l’intento di assicurare continuità progettuale alle attività intraprese dal gruppo contautoriale In Vivo Veritas sino a partire dalla sua fondazione nell’estate del 2005.
Le prime attività si sono concretizzate in una stretta collaborazione con gli Istituti di istruzione primaria e secondaria.
L’archivio degli interventi comprende ad oggi laboratori sulla musica popolare e il canzoniere sociale italiano, sulla musica d’autore, spettacoli e concerti a carattere interdisciplinare sui temi della libertà, dei diritti umani, sui valori costituzionali e la Resistenza, sull’importanza del dialogo interculturale e sulla cultura del confronto.
L'associazione culturale inoltre produce uno spettacolo teatrale "Il 900 di Fabriazio De Andre: Frammenti di una contraddetta coerenza", tre spettacoli educativi , ha partecipato a numerose inizative di arte di strada, e nell'anno 2010 produce uno spettacolo sul tema del lavoro.Collabora con Eataly per la realizzazione di serate musicali e organizza rassegne artistiche di musica emergente :Autumn in Rock 2008 (SV), Unplugged 2009 (To), Amici Mej 2010 (To).
L'associazione ha prodotto inoltre video, documentari e album musicali.

OFFICINE CORSARE
Le Officine nascono dal percorso del Laboratorio Corsaro, collettivo di sperimentazione e ricerca politica, sociale e culturale nato a seguito del movimento dell'Ottobre 2008.
I Corsari si costituiscono nelle fasi finali dell’Onda Anomala quando decine e decine di studenti e studentesse, impegnati/e nella mobilitazione in difesa dell’Università pubblica, decidono di mettere a valore il prezioso patrimonio di relazioni umane e politiche costruitosi nei mesi precedenti.
Riferendosi anche agli eretici scritti pasoliniani, l’immaginario corsaro parla della necessità di continuare a solcare onde e mari, dirigendo la propria rotta ovunque si manifestino le contraddizioni di questa società. E’ un andare oltre, è il tentativo di organizzarsi ed estendere la propria azione verso campi più larghi: sostenibilità, lavoro, cultura, diritti civili e sociali, tematiche di genere, beni comuni ed altro ancora. Pur nascendo dal movimento universitario, data la vastità dei temi in agenda il Laboratorio Corsaro è aperto a tutti e tutte ed è attraversato anche da chi studente non è più, o non è mai stato.
Le Officine Corsare sono un nuovo centro di aggregazione giovanile, un motore di iniziative che sappia rendersi crocevia di esperienze, di dibattito, di scambio tra le generazioni. Un luogo pubblico, inclusivo, nel quale l'intreccio tra le attività con il quartiere, la sperimentazione artistica e la ricerca culturale si combinano a comporre una rete di solidarietà e mutualismo.
All'interno delle Officine sono proposti progetti di educazione al consumo, gruppi di acquisto solidale, un microconsultorio, un laboratorio di informatica opensource, uno sportello lavoro. Sarà attiva una ludoteca, che possa ospitare animazioni e intrattenimento per i bambini del quartiere, e una biblioteca/sala studio per gli studenti delle vicine sedi universitarie.
Le Officine Corsare sono aperte dal martedì alla domenica e propongono aperitivi a km0, birre artigianali e cocktail con frutta di stagione durante i concerti, gli spettacoli teatrali, le serate universitarie, i dj-set, le esposizioni artistiche, i dibattiti e le cene sociali.


LA GOCCIA
L'Associazione culturale La Goccia promuove iniziative di tipo:
artistico
culturali
sportive
ricreative
sociali
- il libero e costruttivo dibattito
- la partecipazione attiva di tutti i cittadini ed i giovani sul proprio territorio
- l’informazione alternativa
- iniziative che possano arricchire l’offerta formativa scolastica a tutti i livelli
L’associazione ha come valori fondanti l’ antirazzismo, l’antisessismo, la solidarietà ed il rispetto al di là di ogni differenza di razza, sesso, religione, orientamento politico, la fiducia nei giovani, nella scienza e nel dibattito costruttivo, nello studio e nella libera informazione, la valorizzazione dei talenti, della creatività, della cultura, dell’impegno sociale e scolastico; tutto questo in visione della realizzazione costruttiva e pacifica di uno stato culturalmente, mediaticamente, socialmente e politicamente migliore.
PER TUTTI QUELLI CHE NELLE GIORNATE DI SOLE ARDENTE E NON SOLO SI RINFRESCANO LE IDEE CON UN (SOLO UNO?) BEL BICCHIERE DI SANGRIA.

CINEMAMBIENTE
Nasce a Torino nel 1998 con l’obiettivo di presentare i migliori film ambientali dell’anno e contribuire con un lavoro di ricerca e promozione all’affermazione e allo sviluppo del cinema a tematica ambientale con attività che si sviluppano in maniera continuativa nel corso di tutto l’anno.
Il Festival oltre alle sezioni competitive nazionali ed internazionali, al Panorama e alle retrospettive pone particolare attenzione agli studenti a cui dedica un’intera sezione (Ecokids). Propone inoltre dibattiti, incontri con gli autori, mostre, presentazioni di libri, spettacoli teatrali e concerti sempre a tema ambientale, rappresentando ormai un integrato bacino di attività culturali dedicate all’ambiente.

Il Festival CinemAmbiente, fondato e diretto da Gaetano Capizzi, è organizzato dal 2006 dal Museo Nazionale del Cinema Fondazione Adriana Prolo e coordina l’Environmental Film Festival Network (EFFN), associazione che raggruppa i più importanti festival internazionali a tematica ambientale.

Nel corso degli anni il festival si è distinto sia per importanti retrospettive (Flaherty, Ivens, De Seta per citarne alcune) sia per aver ospitato importanti personaggi del panorama culturale e del mondo ambientalista (Arundhati Roy, Folco Quilici, Leo Hickman, Julia “Butterly” Hill, Luca Mercalli, Nikita Mikhalkov, Serge Latouche, Fernando Solanas, Silvio Soldini, Julien Temple, Lina Wermùller).
Madrina del festival 2008 è stata l’attrice americana Daryl Hannah, paladina di numerose battaglie ecologiste e conosciuta sugli schermi per le sue interpretazioni in Blade Runner e Kill Bill.
Proiezione Corti CinemAmbiente
Sabato 10 luglio dalle 19,00

BOTTEGA BOTTONI
Nasce nel 2009 da un’idea di Giorgia Goldini e Didie Caria.
Svolge attività nei settori dell’arte, della cultura e dello spettacolo. Promuove e gestisce iniziative, attività e manifestazioni artistiche, culturali, didattiche e formative.Non è data priorità ad una forma artistica in quanto Bottega Bottoni vuol essere innanzitutto un luogo di unione di linguaggi differenti, promuovendo la diffusione di idee non convenzionali e sostenendo il confronto creativo tra i suoi componenti.Il risultato è la realizzazione di eventi di origine controllata, curati sotto ogni aspetto.Vanta nel suo organico: un’attrice comica molto seria, un cantante preparato, una danzatrice mistica, due musicisti litigiosi, un’equipe di illustratori con le ali, una scrittrice che inciampa e altri che verranno.

L´incontro di immaginari diversi genera idee originali, situazioni surreali, danze pindariche, improbabili pic nic in la minore.

Più che una rosticceria take away è una cena dove ognuno porta qualcosa.

ARCIGAY
Arcigay è un’organizzazione solidaristica di volontariato sociale senza scopo di lucro, che ha come obiettivo principale la lotta contro il pregiudizio la discriminazione antiomosessuale. Si impegna per la realizzazione della pari dignità e delle pari opportunità tra individui a prescindere dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere di ciascuno e per l’affermazione di una piena, libera e felice condizione omosessuale e transessuale.
A Torino, Arcigay è presente con il Comitato Provinciale “Ottavio Mai”, nato nell’ambito dell’esperienza del Comitato organizzatore del Torino Pride 2006 per volontà di un gruppo di volontarie e volontari. Arcigay Torino organizza diversi momenti di aggregazione e socializzazione, come il forum cine-letterario e il gruppo giovani, spazi aperti e accoglienti in cui si può crescere maturando una maggiore consapevolezza di sé.
L’associazione concorre a promuovere la salute e il benessere psico-fisico delle persone lgbtqi, e conduce campagne informative per la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. In quest’ambito ogni anno propone l’evento “testiamoci” in accordo con gli ospedali torinesi, promuovendo la conoscenza delle sedi in cui è possibile fare i test sulle MST e una conoscenza della sessualità sicura.
Arcigay Torino si impegna a promuovere la partecipazione attiva dei giovani, il rispetto della dignità e dei diritti umani, la cultura delle pari opportunità per tutte e tutti, e per questo aderisce al Comitato All Different All Equal di Torino, col quale nel 2007 ha organizzato il tirocinio universitario “All Different All Equal” sull’educazione ai diritti umani.
Da luglio 2007 la sede operativa si trova in Via Faà di Bruno 2, assieme alle associazioni del Torino Youth Centre (TYC). Il TYC è pertanto uno spazio di incontro e aggregazione giovanile aperto e inclusivo, dove le varie associazioni presenti si scambiano idee e condividono attività e progetti. Ogni associazione è tuttavia autonoma e dispone di un ufficio proprio.

COLLETTIVO ALTEREVA
Siamo un collettivo interfacoltà e rivendichiamo l'importanza delle tematiche di genere nella società e lottiamo per riappropriarci dei nostri spazi. Riteniamo fondamentale che le nostre rivendicazioni non rimangano confinate in poche isole felici, ma che invadano e pervadano l'intera società.

IL CERCHIO DI GESSO
Nasce a Foggia nel 1991 grazie alla dedizione e alle energie di Carlo Formigoni, che raduna intorno a sé un gruppo di giovani artisti – alcuni dei quali oggi costituiscono l’asse portante della Compagnia - con il preciso intento di promuovere e fare cultura sul territorio. L’idea predominante è quella di avvicinare i giovani all’universo culturale del teatro, cercando di stimolare creatività e fantasia in un processo di coinvolgimento del giovane spettatore che induca a riflettere, divertirsi, conoscere.
Strutturandosi negli anni sempre più come impresa dello spettacolo, il Cerchio di Gesso nel 2001 diventa cooperativa, ed oggi impiega circa 20 persone tra dipendenti a tempo indeterminato e stagionali.

Nel tempo il Cerchio di Gesso è riuscito ad intessere un rapporto con il territorio continuo e proficuo tanto da potersi ritenere una realtà capace di promuovere e rappresentare i suoi spettacoli sul territorio nazionale, ma soprattutto una struttura residenziale il cui obiettivo principale resta offrire servizi culturali al territorio della provincia di Foggia. Su questa linea è da inserirsi la stagione teatrale congiunta Teatro del Fuoco/Oda Teatro ‘Tra palco e realtà’. Per la stagione 2009/10 la Compagnia è in residenza ed in tournèe con la trilogia di spettacoli sulla grande narrativa inglese (La Leggenda di Peter Pan, Alice e le Meraviglie, L’Isola del Tesoro (rock), Le storie di Orso, spettacolo dedicato ai piccolissimi, Viaggio al centro della Terra, la nuova produzione Mammaluna e le produzioni per adulti Fanculo pensiero e Un amore dell’altro mondo, dedicato al mito di Kurt Cobain.

BORDERGATE
BORDER RADIO
BorderGate è un'associazione giovanile senza fini di lucro nata nel 2009 a Torino, all'interno della “Casa delle Associazioni Giovanili”, Torino Youth Centre.
L'associazione si prefigge lo scopo di promuovere ogni forma d'arte libera da copyright, ritenendo quest'ultimo un limite alla diffusione delle opere dell'ingegno.
BorderGate opera nel mondo giovanile e universitario per promuovere la diffusione della cultura Copyleft, ed in particolare delle licenze Creative Commons, in tutti i campi di applicazione dell'arte, dalla musica alle immagini, dai testi ai video. Alle attività sul territorio si affianca quella sul web, tramite il portale www.bordergate.it

Border Radiol'unico sito che raccoglie musica, immagini, video e testi rilasciati con licenze libere, che permettono cioè all'utente di scaricare e contribuire alla diffusione dell'arte creativa e non vincolata dalle assurde restrizioni del copyright.

PAPILI
IO PARLO ECO
IO PARLO ECO, quello che voglio dire!
IO PARLO ECO è un progetto che nasce per la necessità, il bisogno, di rendere più vivibile il mondo in cui vivremo domani.
Si inizia da cose di scarto e oggetti in disuso, interpretando il rifiuto come risorsa preziosa lo trasformiamo donando una nuova vita, una nuova veste a questi oggetti.
Il concetto è evitare di produrre continuamente cose nuove, è possibile rigenerare ciò che esiste già, allontanandosi dall’ottica consumistica che utilizza un gran quantitativo di risorse preziose per il pianeta.
L'obiettivo è donare nuova vita a cose e oggetti che ai nostri occhi non avevano più.
IO PARLO ECO vuole sensibilizzare in forma giocosa i cittadini a riciclare in modo consapevole, giusto e divertente.
IO PARLO ECO, il mio linguaggio!
Laboratorio con i bimbi che utilizzerà materiale di recupero che essi porteranno.

La Papili Factory onlus è una cooperativa sociale che produce creazioni uniche, numerate e certificate utilizzando materiali naturali e di recupero, coinvolgendo anche soggetti svantaggiati come alcune detenute del carcere Le Vallette di Torino.
La seduta proposta è stata realizzata riutilizzando le rese del quotidiano La Stampa e i tubi in cartone sui quali si arrotola carta, tessuti o altri materiali.
Laboratorio IO PARLO ECO
Sabato 10 luglio dalle 16,00
per RAGAZZE e BIMBE

MUTABILIS
Mutabilis è un’associazione fondata da tre architetti del paesaggio e nata dall’idea di promuovere e divulgare il concetto del Natural design attraverso progetti e opere che traggono ispirazione dall’ecologia e dai sistemi naturali. Le principali attività del laboratorio si concentrano su tre settori: floral design, allestimenti e garden design. Organizza corsi creativi e workshop con artisti, artigiani e specialisti del settore florovivaistico.
Mutabilis vuole essere un contenitore di idee attraverso cui esplorare il mondo naturale, trovare nuove ispirazioni anche quando sembra che tutto sia stato già fatto, inventato, migliorato. Periodicamente propone collezioni a tema di oggetti progettati dai designer che lavorano con e per la natura, acquistabili presso la sede e sul sito. Crea allestimenti per eventi, progetta e realizza giardini.

Cristina Gragnolati, dopo la laurea in architettura si specializza in architettura del paesaggio alla Scuola di Specializzazione Università di Genova. Dal 1995 per oltre dieci anni collabora come docente del laboratorio di progettazione del paesaggio e del laboratorio di ecologia al Master in “Assetto del paesaggio, e progettazione di parchi e giardini”- Università di Agraria di Torino Dal 1998 è socio dello studio aep che si occupa di landscape ed idea e realizza arredi urbani. Il lavoro svolto fino ad oggi ha già ricevuto consensi internazionali tra cui la realizzazione di un giardino al festival di Chaumont sur Loire. E’ membro Aiapp (IFLA-EFLA).
Laura Agosti, dopo la Laurea in Architettura presso il Politecnico di Torino nel 1998 e un corso di Specializzazione in Progettazione del Paesaggio e Aree verdi, sviluppa la propria esperienza nel campo dell’architettura del paesaggio collaborando con altri studi e professionisti specializzati nelle diverse discipline. Iscritta all’Albo degli Architetti della Provincia di Torino dal 1999 e socio dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio dal 2003, svolge l’attività di libero professionista nel campo dell’Architettura Bioecologica e della progettazione del paesaggio, occupandosi anche di allestimenti e mostre. Idea e realizza oggetti di design, accessori moda e complementi arredo.

AMNESTY INTERNATIONAL
Amnesty International è un'Organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L'associazione è stata fondata nel 1961 dall'avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l'amnistia dei prigionieri di coscienza. Conta attualmente due milioni e duecentomila soci, sostenitori e donatori in più di 150 paesi. La Sezione Italiana di Amnesty conta oltre 80.000 soci.

Amnesty International grazie all'unione di tante voci indignate ha già saputo fermare innumerevoli violazioni in tutto il mondo: entrando nel progetto Face to Face contribuirai a portare tante nuove voci a sostegno di Amnesty, perchè possa continuare a dare voce alla speranza rimanendo indipendente, imparziale e al di là di interessi politici, religiosi ed economici.
.

1-07- 10 Anteprima ARTATTACK SUMMER FESTIVAL

1-07- 10 Nichelino sound Fest : spazio ChaChaRum


Aspettando il festival si incomincia con una serata di grande musica con La Bottega di musica e parole: dal rock al folk, fino all'intensità delle liriche della musica catautoriale.


La “Bottega di Musica e Parole” è composta da: Roberto Briscese ai testi, chitarra acustica e armonica, Davide Grosso ai testi e coordinamento artistico Dario Berlucchi alle chitarre acustica ed elettrica, Cesare Rivetto alle percussioni, Marco Oggianu al basso, Sebastiano Perrone alla batteria.

La presenza di collaborazioni esterne come quella con il prof. Simone Zoja (piano e fisarmonica), con la cantante Chiara Osella, la violinista Alessia Bertolami e il flautista prof. Gregorio Tuninetti arricchiscono in maniera dinamica il contesto musicale.
A partire dalla primavera del 2006 comincia l’arrangiamento dei brani e le esibizioni dal vivo.
Nel Maggio 2007 questo progetto ha portato al conseguimento del Premio SIAE “Al Miglior Autore” consegnato dal Maestro Mogol a Roberto Briscese e alla Bottega di Musica e Parole all’interno della rassegna nazionale “Senza Etichetta 2007".
Nel Luglio 2007 la Bottega è selezionata tra le migliori band del pinerolese aggiudicandosi la presenza alla compilation Interferenze 2007 e partecipando al concerto organizzato l'8 settembre a Cumiana.
Nel mese di Dicembre 2007 la Bottega partecipa alla finale del "Festival Nazionale della Canzone d'Autore", svoltasi presso il Teatro Sperimentale di Pesaro.

Nei mesi di Febbraio e Marzo 2009 la Bottega ha registrato il primo album autoprodotto dal titolo “Esterno Buio” presso gli studi Imagina Production di Torino.
Nei mesi da Maggio ad Ottobre 2009 la stagione concertistica si è incentrata attorno alla promozione dell'album.
Le tappe principali dell'attività live sono state l'apertura del concerto ai Lou Dalfin all'interno dell'Arts on Air Festival a Luserna, lo spettacolo per "Una Torre di Libri" (musicando i testi dello scrittore Flavio Soriga, vincitore del premio Calvino), e la serata finale della manifestazione "Cantalibri"
Nel mese di dicembre, la Major Warner Music Italia acquisice i diritti editoriali delle canzoni contenute all'interno dell'album "Esterno Buio".
Il 2010 si è aperto con la registrazione del video della canzone “L’anno del temporale” diretto da Matteo Bernardini, già regista di Moby ed è stato presentato ufficialmente durante il mese di maggio.
Per tutto il mese di marzo Radio Margherita, emittente radiofonica di livello nazionale ha inserito all’interno dei 50 dischi ad alta rotazione la canzone “L’uomo che non sa tornare”.

Incominciamo a divertirci!


http://www.youtube.com/watch?v=rDcrFUbW3IA&feature=related



...











...