martedì 14 dicembre 2010

RITMIKA 2010 finale concorso: ven. 17 dicembre sPAZIO 211 - ospiti MAO e SANTABARBA

RITMIKA 2010 finale concorso: ven. 17 dicembre sPAZIO 211 - ospiti MAO e SANTABARBA: "Dopo il grande successo del festival conclusosi con la trascinante performance di Niccolò Fabi, Ritmika non si è fermata e ha continuato a mantenere alto il volume della musica giovane con le fasi di selezione del concorso per musicisti e gruppi emergenti, provando, così, anche per il 2010 ad abbinare la classe..."

dicembre 2010 - Jesus Christ Superstar a torino

Dopo il successo di Roma e Milano, il fortunatissimo spettacolo Jesus Christ Superstar sbarca a Torino, dove sarà in scena dal 14 al 16 dicembre 2010 presso il Teatro Colosseo. Con il vincitore di X Factor 2 Matteo Becucci nel ruolo di Giuda, con la partecipazione di Mario Venuti nel ruolo di Pilato e Simona Bencini nel ruolo di Maddalena insieme ad un’orchestra dal vivo e 25 artisti in scena. Il protagonista è Paride Acacia. A 15 anni dallo storico debutto torna una produzione esplosiva con un allestimento di grandissimo livello artistico che farà rivivere i fasti dell’Opera Rock più amata dal pubblico italiano. Con 11 stagioni consecutive di repliche e oltre 1.000.000 di spettatori, con più di 100 artisti si sono alternati nel cast e 19 regioni e 84 città sono state toccate dallo show nella memorabile edizione nel 2000 con Carl Anderson. Con un’orchestra dal vivo e 25 artisti in scena il musical è interamente cantato in lingua inglese. JCS, noto per aver cambiato la Storia del Teatro Musicale italiano, narra l’ultima settimana di vita di Cristo in chiave rock.
Data Evento: dal 14-12-2010 al 16-12-2010
Luogo: Teatro Colosseo - Via Madama Cristina 71, Torino - Torino - (Torino - TO)

Valsusa Filmfest 2011- bando di concorso

Valsusa Filmfest, online il bando di concorso (entro 28 febbraio 2011)

08 / 12 / 2010 - È online il bando di concorso della XV edizione del Valsusa Filmfest - Festival di film e video sui temi del recupero della memoria storica e della difesa dell'ambiente. Sul sito valsusafilmfest.it sono reperibili il bando, la scheda di partecipazione, le informazioni sui premi e sulle sezioni di concorso.

Il tema principale della XV edizione è “La montagna del futuro - creatività alpina, idee, valori e cultura”: la sfida della montagna che non vuole arrendersi a diventare parco giochi della città o mondo dei vinti consiste, probabilmente, nel trovare una formula che abbini l’innovazione ai valori e alla cultura della montagna. Sono diversi ormai gli esempi sulle Alpi di attività e professioni, progetti culturali e ambientali, dove la circolazione di idee e la creatività arricchiscono e innovano la concretezza della tradizione alpina, aiutando a superare la retorica della montagna come paesino di Natale.

Il concorso si articola in 6 sezioni: Le Alpi, Cortometraggi, Per Le Scuole, Documentari Memoria Storica, Documentari e Videoclip Musicali. Quest’ultima sezione è stata introdotta per la prima volta nel 2009 con lo scopo di attirare maggiormente un pubblico di giovanissimi ottenendo, anche nell’edizione 2010, un ottimo risultato di partecipazione, diventando una sezione importante e irrinunciabile.
Il tema principale non è esclusivo: nelle varie sezioni di concorso gli autori possono presentare opere aventi diversi temi e non solamente opere incentrate sul tema principale dell’edizione al quale però verrà prestata un’attenzione particolare da parte delle commissioni che effettueranno le selezioni.

Quest’anno il Concorso aumenta il numero dei premi ed estende il proprio raggio di azione anche al di fuori della Val di Susa grazie a due nuove collaborazioni con i comuni di Andrate (TO) e di Cassinetta di Lugagnano (MI): le opere selezionate per la sezione Le Alpi verranno proiettate anche ad Andrate e le opere che, nella sezione Documentari, saranno attinenti al tema del consumo del territorio verranno proiettate anche a Cassinetta di Lugagnano (luogo in cui è nato il movimento “Stop al consumo del territorio”) concorrendo ad ulteriori premi istituiti dai due comuni.

Viene inoltre rinnovata la collaborazione nata lo scorso anno con il “Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà” di Torino che si concretizzerà il giorno 25 aprile 2011 con la proiezione del filmato vincitore della sezione Documentari Memoria Storica nella sede del Museo.

Il Valsusa Filmfest è soprattutto un concorso di film e video sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell'ambiente ma non solo: oltre alle proiezioni dei filmati in concorso vengono proiettate altre opere fuori concorso e sono molti altri gli eventi che in ogni edizione vengono organizzati e che da 15 anni animano la Val di Susa caratterizzandola come spazio aperto d'incontro e di confronto culturale.
L’obiettivo del Filmfest è da 15 anni la volontà di far conoscere, con sguardi diversi, come le nuove generazioni intendono raccontare i fatti del nostro tempo e della nostra storia attraverso immagini video e vuole essere uno stimolo per cogliere i cambiamenti e le diversità culturali di questo inizio di secolo.

La programmazione: tra febbraio e marzo si realizzerà la rassegna “Cinema in Verticale” mentre nell’ultima settimana di aprile si svolgeranno le proiezione delle opere in concorso e gli eventi collaterali, al momento ancora in via di definizione, che riprenderanno il tema principale dell’edizione andando ad arricchire con iniziative artistiche e culturali a 360° la programmazione del Filmfest. “Cinema in Verticale” è una rassegna sui filmati di montagna organizzata dall’Associazione Gruppo 33 di Condove che da 13 anni apre il Filmfest diventando un’attesa anteprima per tutti gli amanti del cinema di montagna.

Valsusa Filmfest - XV Edizione | 2011
Festival di film e video sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell'ambiente
da febbraio ad aprile 2011 in Bassa e Alta Valle di Susa (Torino)

La montagna del futuro - creatività alpina, idee, valori e cultura
Il termine per le iscrizioni è fissato al 28 febbraio 2011

Info

Torino 16 dicembre - La Sagra del Cine 2010

La Sagra del Cine 2010, giovedì 16 dicembre a Torino

13 / 12 / 2010 - Quarta edizione dell’evento ideato da Steve Della Casa e Lorenzo Ventavoli e organizzato dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema, che ogni anno offre ai tanti cinefili torinesi un’occasione unica di ritrovarsi dal pomeriggio alla sera a condividere una full immersion di proiezioni e incontri all’insegna del buon cinema.

Lo spirito che animerà la Sagra del Cine 2010 sarà quello della collaborazione tra le diverse realtà che a vari livelli lavorano, promuovono e diffondono la cultura cinematografica sul territorio e che parteciperanno all’iniziativa con la presentazione di lungometraggi, documentari e libri.


Diritto Rovescio

Come afferma il neo-presidente dell’Associazione, Vittorio Sclaverani:

La Sagra del Cinema, quest’anno, cercherà di dimostrare quanta unità, dialogo e collaborazione possano esistere tra le diverse realtà associative e culturali del territorio, in un momento così complesso e delicato per la cultura, proponendo un programma condiviso.

Il Cineforum dell'Istituto Sociale parteciperà con il film Pietro di Daniele Gaglianone; Piemonte Movie presenterà insieme all'Associazione Vatra un'anteprima del Focus Albania in programma a Piemonte Movie gLocal Film festival 2011 invitando il più grande regista albanese, Dhimiter Anagnosti; il regista Giacomo Ferrante introdurrà il documentario di Gianni Amelio, Bertolucci secondo il cinema; Enrico Cassini presenterà il suo libro fresco di stampa dedicato al Cinema americano degli anni '80 "La superficie e l'abisso" (Aracne edizioni 2010) e la proiezione del nostalgico Stand by me; Roberto e Mauro Agagliate, della 1911 Lokomotif Orchestra, proporranno in chiave interculturale il lungometraggio di animazione Kiriku e la strega Karaba; Franco La Magna presenterà i due film Anni Difficili, (restauro a cura del Museo Nazionale del Cinema di Torino, della Cineteca Italiana di Milano, della Cineteca di Bologna e di Briguglio Film) e Una vita venduta, legati al suo libro di letteratura siciliana e cinema “Lo schermo trema”; Claudio Di Minno ed Emanuele Tealdi riproporranno un film di Giuseppe Bertolucci, Premio Maria Adriana Prolo alla Carriera 2010 e al centro dell'ultimo numero monografico della rivista Mondo Niovo 18/24 ft-s; il contesto, Sostegno Armonico e l'AMNC presenteranno le loro esperienze di attività all'interno degli istituti penitenziario grazie al documentario Diritto Rovescio di Maria Tarantino. Il collettivo universitario “Gli ultracorpi” renderà omaggio ad Arthur Penn. Oltre alle consolidate proposte da parte dell'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e di Franti Nisi Masa, l'Istituto Confucio di Torino presenterà in anteprima il Pardo d'Oro 2009, She, a Chinese.

Durante la Sagra, e fino al 17 dicembre, sarà allestita presso la Galleria Subalpina una mostra fotografica dedicata al cinema in Piemonte e saranno esposte le opere vincitrici del primo Concorso Scatto... per il Cinema! organizzata dall'Associazione Culturale “Light ON Eventi”. La Sagra sarà anche occasione per presentare un altro corso di Fotografia cinematografica, Il Cinema in un click, che l'artista Silvia Reichenbach terrà dal 7 aprile all'11 maggio 2011 presso il Centro Interculturale della Città di Torino a cura dell'AMNC.

Un giorno al cinema - 4° Sagra del Cine

Giovedì 16 dicembre - Cinema Romano (Torino)
da pomeriggio a sera - ingresso libero

Un progetto a cura
dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema

con il contributo di
Regione Piemonte e Fondazione CRT
in collaborazione con
il Museo Nazionale del Cinema – Fondazione Maria Adriana Prolo,
la Film Commission Torino Piemonte,
il Cineforum dell’Istituto Sociale,
l’Associazione Piemonte Movie,
l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza,
l'Istituto Confucio,
l’Associazione Franti Nisi Masa Italia,
Light ON Eventi,
il collettivo universitario “Gli ultracorpi”,
il contesto onlus,
La Città del Cinema,
l'Associazione Culturale Italo-Albanese Vatra in collaborazione con il Centro di Cultura Albanese

Per informazioni
Associazione Museo Nazionale del Cinema
email info@amnc.it
sito www.amnc.it

Chiude la saga di Shrek: il quarto episodio arriva in dvd per un Natale 'animato'

Chiude la saga di Shrek: il quarto episodio arriva in dvd per un Natale 'animato': "

shrekkkimages.jpeg

Dopo quattro capitoli si è chiusa la saga dell'orco più simpatico del cinema d'animazione: Shrek e vissero felici e contenti ha segnato la fine di una saga amatissima dai bambini e dai grandi, che dopo un paio di episodi davvero riusciti ha accusato un momento di stanca.

Questo quarto film è comunque più riuscito del precedente Shrek Terzo, in cui la storia si era fatta davvero molto (troppo, per il pubblico più giovane) complicata e il numero di risate si era drasticamente ridotto...

Un po' meglio va con questo titolo conclusivo, in cui ritornano tutti i personaggi più noti della saga in una variante 'orchesca' dei film modello Sliding doors.

Cosa sarebbe successo se...? E' questa la domanda alla base della pellicola, in cui Shrek si sente infelice della sua vita ormai pacificata con il mondo esterno (nessuno urla più alla sua vista, nessuno si spaventa...) e vorrebbe tanto tornare alla 'versione precedente'.

Il nano Tremotino offre all'orco una vita diversa, un mondo in cui tutti lo temono... ma non tutto va come dovrebbe, come di regola in questi film! Non diciamo di più sulla trama.

Ora il film è uscito in dvd, giusto in tempo per diventare un ottimo regalo natalizio per i vostri figli/nipoti: un buon contributo di extra nel dischetto, tra cui il commento al film e uno speciale su Shrek, finalmente 'definitivo' grazie alla conclusione delle avventure targate Dreamworks.

Esiste anche una versione speciale del dvd con tanti extra aggiuntivi, cortometraggi inediti, giochi per tutta la famiglia e molto molto altro... Natale sta arrivando, il regalo è pronto.

CONTENUTI EXTRA (Versione singola)

Commento dei Filmmaker
Scene Inedite
Riflettori su Shrek
Anteprime film DreamWorks Animation

CONTENUTI EXTRA (Versione speciale)

Commento dei Filmmaker
Scene Inedite
Riflettori su Shrek
Anteprime film DreamWorks Animation
Il corto inedito "La Spettacolare Festa di Natale di Ciuchino"
"La Spettacolare Festa di Natale di Ciuchino": Canta insieme a noi! - Versione karaoke
Il Ceppo di Natale di Shrek
Shrek, Rattle & Roll Decora la Palude: 12 Days Of Christmas
Libro Pop-up
Gli Addobbi Natalizi di Ciuchino (Gioco)
Canzoni natalizie con i personaggi più amati della DreamWorks Animation
I giochi e le attività di Zenzy (DVD-ROM)
Shrek E Vissero Felici E Contenti: I Mini-Giochi Activision®
DreamWorks Animation Jukebox

Trento Film Festival: inizia il cammino verso la 59^ edizione

Trento Film Festival: inizia il cammino verso la 59^ edizione: "

tffffimages.jpg

'Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne" diceva Immanuel Kant. E quanto piatto sarebbe il panorama del cinema italiano senza il TrentoFilmfestival, la più antica rassegna internazionale di film di montagna che inizia il 31 gennaio la sua scalata verso la 59^ edizione.

"Non cercate nel monte un'impalcatura per arrampicare, cercate la sua anima", suggeriva lo scrittore e alpinista italiano Julius Kugy (1858-1944) a chi decideva di salire la montagna. Un'avventura, con macchina da presa, che indaga lo spirito dei monti, il rispetto del loro ambiente, sempre più compromesso dall'uomo.

In fondo siamo tutti "cittadini di montagna" e l'ha dimostrato l'over-booking nelle tre serate di apertura e un incremento di pubblico di oltre il 40% dell'edizione 2010.

La 59esima kermesse, classe 2011, non potrà essere da meno.

Il festival cerca filmaker di ogni dove, nati magari nella più bassa delle pianure, ma che quando sentono l'odor di pini, neve e misteri di una scalata non sappiano resistere. La macchina da presa si accende su tutto ciò che svela l'arcano della montagna.

All'indirizzo www.trentofestival.it è possibile scaricare regolamento e modulo d'iscrizione all'edizione 2011, primo passo per iniziare un viaggio che si concluderà con l'assegnazione del prestigioso palmarès conferito da una giuria internazionale.

Ecco i premi:

Il Gran Premio "Città di Trento" - Genziana d'oro - al miglior film che in assoluto, possedendo elevate qualità artistiche, corrisponda agli obiettivi culturali a cui il festival si ispira.
Il Premio del Club Alpino Italiano - Genziana d'oro - al miglior film di montagna e alpinismo.
Il Premio della Città di Bolzano - Genziana d'oro - al miglior film di sport alpino, esplorazione o avventura.
Il Premio della Giuria.
Il Premio "Luciano Emmer" assegnato dal direttivo del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI).
I due premi del pubblico, per i lungometraggi e per i film di alpinismo, assieme alle tre Genziane d'Argento - al miglior contributo tecnico-artistico; al miglior mediometraggio; al miglior cortometraggio - completano il palmarès ufficiale.

Il termine ultimo per iscrivere le opere al 59° Trento FilmFestival (docufilm, corti, lungo e mediometraggi, fiction) è il 31 gennaio 2011 per le opere prodotte nel 2009 e 2010; il 28 febbraio 2011 per le opere prodotte nel 2011.

Non solo sfide, ma anche celebrazioni. Il 28 aprile 2011 scatterà la 25a edizione di Rassegna internazionale dell'Editoria di montagna, "MontagnaLibri", un quarto di secolo dedicato a chi mette nero su bianco l'emozione unica scaturita dalle grandi "cattedrali della terra".

Il regolamento dell'edizione 2011 di MontagnaLibri sempre all'indirizzo www.trentofestival.it.

...











...